lunedì , 18 dicembre 2017
comunicato congiunto

COMUNICATO CONGIUNTO ANDI, AIO, ADI, SIMEO, POIESIS

ANDI, AIO, ADI, SIMEO, POIESIS SU ODONTOIATRIA E TERAPIE AVENTI FINALITÀ ESTETICHE DEL VISO

Cari Associati,

è nota a tutti l’interpretazione, da parte dei Sindacati degli Odontoiatri e delle Associazioni Scientifiche scriventi, della Legge 409/’85 istitutiva della professione odontoiatrica, riguardante la liceità delle terapie aventi finalità estetiche (già indicata nel DOCUMENTO CONCLUSIVO DELLA CONFERENZA DI CONSENSO del 17 aprile 2015).

In particolare si ribadisce che:

  • non vi può essere alcun dubbio sulle competenze mediche generali esercitabili dal medico odontoiatra (Cass. Civile 22 novembre 2000 n. 15078) sul terzo medio e inferiore del viso, comprensive altresì dei trattamenti aventi finalità estetiche;
  • tale ambito di attività, sancito dalla legge (Art. 2 Legge 409/’85: “dei denti, della bocca, delle mascelle e dei relativi tessuti”)dalla giurisprudenza, non può essere in alcun modo limitato da un parere del Consiglio Superiore di Sanità, che non ha potere legislativo in merito;
  • peraltro, pur in assenza oggi di una Scuola di Specializzazione in Medicina Estetica, esistono da tempo percorsi formativi pluriennali in materia dedicati agli odontoiatri, già avvallati dallo stesso Ministero della Salute tramite ECM.

Le assicurazioni convenzionate con le nostre Associazioni “coprono” l’attività di medicina estetica del viso, da parte degli odontoiatri, purchè l’attività si svolga nelle aree di competenza, come dice la legge.

Ciò premesso, nel sottolineare che le competenze già da tempo riconosciute non sono suscettibili di modifica alcuna, se non con provvedimenti aventi forza di legge, si ribadisce che, nell’osservanza proprio della legge, è imperativo non travalicare quelli che sono i confini anatomici stabiliti dalla legge stessa, a tutela degli operatori, ma soprattutto dei pazienti.

About POIESIS

Check Also

iscrizione 2017

Iscrizioni 2017 gratuite e novità dell’associazione

Carissimi tutti, sta per iniziare un nuovo periodo di POIESIS e noi del direttivo vorremmo …